Bordo superiore

 Centro Controllo Pensioni          

     Consulenza Calcolo pensione  

     Riscatto laurea 

 
 mercoledì 19 dicembre 2018 Consulenza specializzata per calcolo e controllo pensioni  

Home

Chi siamo

Recensioni dei clienti

Controllo pensione

Tutto sul riscatto

FAQ e notizie

Contattaci

Mappa sito

Controllo della pensione per pensionati
Calcolo della pensione
Calcolo del riscatto laurea

Consulenza personale

Pagamenti

Pensionometro

 

 

 

Quando in Pensione Opzione Donna Trasferimento a inps Riscatto Versamenti volontari Ricongiungere contributi Totalizzare contributi
Esonero Statali Fondo esuberi bancari Lavori usuranti Cumulo contributi Pensione anticipata ↓ Pensione enpam

Clicca qui sopra sull'argomento di interesse.

 

FAQ - Domande frequenti sulla pensione anticipata

 

 

 

Sono una lavoratrice pubblica che ha maturato quota 96 a febbraio 2012. Posso riscattare qualche periodo per maturare il diritto alla pensione entro il 2011 ed andare in pensione con le vecchie norme ?

Se ha avuto figli quando non lavorava, ha diritto all'accredito gratuito di 5 mesi per il periodo di maternità obbligatoria. Inoltre può riscattare a pagamento un periodo massimo di sei mesi, per astensione facoltativa per maternità, che si deve collocare nel primo anno di vita del bambino.

 

 

Per problemi familiari ho bisogno di andare in pensione al più presto. Come posso fare?

Andare in pensione prima della data normale si può ma a certe condizioni.

Indichiamo qui di seguito alcuni modi per anticipare la pensione, diminuire l'impegno lavorativo o cessare l'impegno lavorativo in attesa della pensione:

 

- pensionamento anticipato per le donne (opzione donna)

 

- pensionamento anticipato per lavori usuranti (vedi lavori usuranti)

 

- scivolo per lavoratori bancari (vedi scivolo bancari)

 

- pensionamento anticipato per inabilità

 

- part time fino al pensionamento

 

- cessazione lavorativa con versamenti volontari

 

- cessazione lavorativa senza versamenti volontari

 

 

Quali sono le caratteristiche del pensionamento anticipato per le donne?

Fino al 31 dicembre 2015, le lavoratrici che hanno almeno 57 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contributi, possono andare in pensione (dopo un anno di attesa per la finestra pensionistica).

In tal modo si anticipa il pensionamento di tre-quattro anni, ma il conteggio della pensione avviene col sistema contributivo che è generalmente penalizzante dal punto di vista economico.

 

Cosa si intende per inabilità?

Sono inabili i lavoratori per i quali viene accertata l’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa a causa di infermità o difetto fisico o mentale.

 

Come si calcola la pensione di inabilità?

Nel sistema contributivo l’anzianità contributiva maturata viene incrementata (nel limite massimo di 2080 contributi settimanali) dal numero di settimane intercorrenti tra la decorrenza della pensione e il compimento dell’età pensionabile.

 

Effettuando il part time negli ultimi anni prima della pensione, poichè lo stipendio diminuisce di molto, anche la pensione diminuisce in proporzione?

No, non c'è una proporzione diretta tra stipendio in part time e pensione. Ovviamente col part time la pensione diminuisce ma meno di quello che normalmente si pensa. Inoltre, se si vuole recuperare la perdita sulla pensione, è anche possibile riscattare il periodo di part time.

Per effettuare la verifica dell'effetto del part time sulla pensione, eseguiamo la simulazione della pensione con tempo pieno e la simulazione della pensione con part time.

 

Cosa comporta la cessazione lavorativa con versamenti volontari?

Se mancano pochi anni al pensionamento, si può smettere di lavorare e continuare a versare i contributi per maturare il diritto ed il valore della pensione come se si lavorasse.

Ovviamente versare i contributi volontari ha un costo, ma in questo modo si può smettere di lavorare senza perdere niente sulla pensione (vedi versamenti volontari).

 

Si può smettere di lavorare senza versare contributi volontari, si avrà la pensione ?

Si può smettere di lavorare se sono stati versati almeno 20 anni di contribuzione. In questo caso si avrà la pensione dopo aver compiuto l'età pensionabile.

Il rischio che comporta interrompere la contribuzione è che se cambiano le norme pensionistiche può slittare la data di pensionamento e può essere necessario intervenire con versamenti volontari.