Bordo superiore

 Centro Controllo Pensioni          

     Consulenza Calcolo pensione  

     Riscatto laurea 

 
 mercoledì 19 dicembre 2018 Consulenza specializzata per calcolo e controllo pensioni  

Home

Chi siamo

Recensioni dei clienti

Controllo pensione

Tutto sul riscatto

FAQ e notizie

Contattaci

Mappa sito

Controllo della pensione per pensionati
Calcolo della pensione
Calcolo del riscatto laurea

Consulenza personale

Pagamenti

Pensionometro

 

 

 

Quando in Pensione Opzione Donna Trasferimento a inps Riscatto Versamenti volontari Ricongiungere contributi Totalizzare contributi
Esonero Statali Fondo esuberi bancari Lavori usuranti ↓ Cumulo contributi Pensione anticipata Pensione enpam

Clicca qui sopra sull'argomento di interesse.

 

FAQ - Domande frequenti sui lavori usuranti (maggiori dettagli nella nota operativa)

 

Quali benefici pensionistici ha chi ha svolto lavori usuranti?

Per questi lavoratori è prevista la riduzione dei requisiti per maturare il diritto al pensionamento.

 

Quali categorie di lavoratori possono avere l'anticipo del pensionamento per lavori usuranti?

Le categorie di lavoratori addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti cui è concesso, a domanda, il diritto all’accesso al trattamento pensionistico anticipato, sono le seguenti :

 

a) lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti di cui all’art. 2 del decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale 19 maggio 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 208 del 4 settembre 1999

b) lavoratori che fanno almeno 64 turni notturni all'anno

c) lavoratori alle dipendenze di alcune categorie di imprese impegnati all’interno di un processo produttivo in serie,

 

d) conducenti di veicoli di capienza non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo. Il Ministero del Lavoro ha chiarito che il limite minimo di capienza del veicolo (9 posti) possa intendersi comprensivo del posto riservato al conducente.

 

Per quanto tempo bisogna aver fatto lavori usuranti per avere l'anticipo del pensionamento ?

a) per almeno sette anni, compreso l’anno di maturazione dei requisiti, negli ultimi dieci di attività lavorativa, per le pensioni aventi decorrenza entro il 31 dicembre 2017;

b) per almeno la metà della vita lavorativa complessiva, per le pensioni aventi decorrenza dal 1° gennaio 2018.